«

»

mag 07

Stampa Articolo

Cuore d’Acciaio e la coniglia morta di infarto: una notizia triste e due allegre

La notizia triste…
Ieri ho letto che è morta Amy.
È una notizia molto triste. Amy era la coniglia più grande del mondo, record registrato nel 2008. Era un bellissimo cucciolone di 22 kg. È morta in Italia, pare di attacco cardiaco, dopo un viaggio in aereo (un evento già stressante di per sé, oltre al cambio di ambiente improvviso) per partecipare alla seconda puntata dello Show dei Record.
Non so se abbia fatto in tempo a partecipare alle riprese, le notizie non erano chiare, ma pare di sì. Oggi però non l’ho sentita nell’elenco delle stramberie che verranno mostrate, ma forse solo perché è tra quelle per molti “meno interessanti”…

amyrabbitedwards_468x456
“Il mio cuore è andato a unirsi ai Mille,
perché il mio amico oggi ha smesso per sempre di correre”

(La collina dei conigli)

Amy era un Gigante Continentale. Pesava 22 kg ed era lunga, distesa, un metro e venti. Mangiava 10 sterline di cibo al giorno, tra verdura, fieno, mele e roba specifica per conigli, e non era nemmeno sovrappeso per le sue dimensioni. Aveva avuto 32 figli e una, Alice, sta battendo la madre di ben 5 cm di lunghezza alla stessa età.

La padrona, Annette Edwards, distrutta dal dolore, ha dichiarato:

It is a mystery.
She was healthy, not that old for a rabbit and the vet had deemed her fit to fly.

Parafrasando una delle frasi più cliché attribuite a Stalin1: la morte di un singolo coniglio è una tragedia, ma quella di un milioni di Bingo Bonghi è una statistica.

 
…e quelle allegre!
Dopo anni e anni è uscito finalmente l’ebook piratato di Cuore d’Acciaio di Michael Swanwick. Il libro, del 1993, è stato pubblicato da Fanucci nel 1995. Il titolo originale, molto più figo e invitante di quello italiano, è The Iron Dragon’s Daughter. Lo stesso ebook piratato in inglese era apparso solo pochi mesi fa. Sigh.

Li trovate su eMule con questi nomi:
Bluebook.0793.ITA.Swanwick.Michael.Cuore.D’Acciaio.rar
Michael Swanwick – The Iron Dragon’s Daughter (v1.0) [html].rar

Ho già parlato più volte di questo libro, in particolare in altri blog, come quello di Alladr.
Gamberetta ha anche dedicato una recensione al secondo libro di Swanwick ambientato nello stesso “mondo”, The Dragons of Babel. Se il primo è uno “stimolo” del New Weird (ma secondo me tanto vale dire proprio New Weird) e può essere, ammissione di Swanwick, indicato in modo calzante con Elfpunk, il secondo, per quanto Swanwick non paia interessato alla nuova definizione, è decisamente New Weird.

Credo che Cuore d’Acciaio sia il romanzo più importante che abbia mai letto per l’evoluzione della mia concezione del fantasy. E assieme sia un recupero dello spirito originale dei miti che un pugno in faccia alla marea di emuli malcagati di Tolkien.
È tradizione, innovazione e spirito punk: il tutto frullato e ingoiato con una sana dose di LSD. Possiedo l’edizione Gollancz del 1994 e quella Fanucci del 1995, oltre alle due versioni elettroniche illegali.

In particolare i primi cinque capitoli, circa 50-65 pagine in base all’edizione, quelli più ispirati a Dickens e alla rivoluzione industriale, sono un piccolo capolavoro di per sé. Dopo il libro cambia completamente ambientazione e spirito di fondo e, a mio parere, anche gran parte del fascino iniziale. E il finale non è dei migliori.

cuoredacciaio_fanucci_1995_260px iron_dragon_harpercollins_1997_260px
iron_dragon_1994_260px iron_dragon_2004_260px
iron_dragon_gollancz_2007_260px iron_dragon_edizione_russa_260px
Fanucci del 1995 (la stessa immagine appare in quella Avon Books del 1995), HarperCollins del 1997, Gollancz del 1994-2004-2007 e infine edizione russa. Uscirà una nuova edizione in inglese il 30 dicembre 2009: non vedo l’ora di vedere la copertina ^__^

Altra notizia positiva.
Nella nuova collana da edicola Epix, una sorta di parente fantasy/horror di Urania sui cui titoli “in programma” ci sarebbe molto da discutere (e da vomitare nel secchio) per la scarsa fantasia nella scelta e per il cattivo gusto (La solita roba stampata millemila volte! Fantasy per craniolesi! I romanzi di Warcraft! I romanzi di Doom! Sigh…), pare che verranno stampati due libri molto interessanti.
Ho letto la bella notizia nel blog di Gamberetta, lasciata da un lettore, ed è anche fresca.

Fonte originale: il Blog di Urania

Giuseppe Lippi, 5 Maggio 2009:
Di Michael Swanwick pubblicheremo quanto prima il capolavoro fantastico “The Dragons of Babel” con il suo seguito “The Iron Dragon’s Daughter”: occhio alla collana Epix, che parte a giugno, perché i due romanzi dovrebbero apparire là. Attualmente ho in lettura “Jack Faust” che è molto bello ma ha un unico problema: la mole.

A parte che nessuno dei due è “seguito” dell’altro e, in più, The Dragons of Babel è stato pubblicato 15 anni dopo The Iron Dragon’s Daughter (ma magari Lippi sta leggendo solo Jack Faust e non quei due, per cui non sa nel dettaglio cosa siano… o ha semplicemente fatto confusione), la notizia in sé è straordinariamente positiva.
Bisognerà poi vedere che diamine di traduzione faranno di The Dragons of Babel, ma è una notizia in sé positiva: finalmente stampano qualcosa di decente. Speriamo riescano, magari non per l’edicola, ma in una collana da libreria, a pubblicare pure Jack Faust.
Li comprerò sicuramente! ^____^

 


1: in realtà non vi è alcuna documentazione né prova che la frase “La morte di un uomo è una tragedia, la morte di milioni è statistica” sia stata mai detta da Stalin, ma si sa per certo che è stata scritta da Erich Maria Remarque in L’Obelisco Nero del 1956: “Aber das ist wohl so, weil ein einzelner immer der Tod ist — und zwei Millionen immer nur eine Statistik”.
Torna su.

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2009/05/07/cuore-dacciaio-e-la-coniglia-morta-di-infarto-una-notizia-triste-e-due-allegre/

10 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Diego

    Bella la foto del coniglione, Duca… ma le carote secondo te sono vere o finte? No, perchè se le donne inglesi mangiano carotone di quel calibro (oltretutto comprandole a bracciate come nella foto) non ci vuole un discepolo di Freud per fare due più due…

  2. Il Duca di Baionette

    I conigli sono splendidi. In futuro farò altri articoli dedicati ai conigli, con foto e video. E non saranno le cose più Retard che pubblicherò.
    ^___^

  3. Okamis

    Speriamo che Urania mantenga la parola :)

  4. Alex Frost

    il meglio rimangono i criceti.. i criceti sono la razza superiore :D

  5. Il Duca di Baionette

    Nulla batte i conigli. Nulla.

  6. Alex Frost

    Ma vuoi mettere con la potenza del criceto di questo video?

  7. Il Duca di Baionette

    I conigli rispondono con le armi chimiche a questa manifestazione di potenza nell’ingoio:

  8. Il Duca di Baionette

    Aggiornamento a tema Swanwick: fino ad ora non se ne è fatto niente, pare, e l’estate è passata da un pezzo. Qualcuno che bazzica il blog di Urania/Epix sa niente a riguardo?

  9. Giulia

    Stando a questa intervista dovrebbe uscire qualcosa di Swanwick nel 2010.

  10. Il Duca di Baionette

    Speriamo… l’articolo è un po’ datato, ma speriamo sia vero. Grazie, Giulia.
    ^_^

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Current day month ye@r *