«

»

Ott 09

Stampa Articolo

Troitsa – Try Yangaly

Come potete vedere questo non è il post dedicato alla conferenza stampa Telecom-Mondadori del 7 ottobre, ma il video che voglio mostrarvi, deliziosamente steampunk nell’estetica, se guardato con attenzione può essere considerato in sé un commento più che adeguato. Basta guardarlo bene. Quello che ci aspetta. Solo meno figo di così.

Troitsa – Try Yangaly (2007)
Link su YouTube per condividerlo sul proprio sito

Meraviglioso. L’ethno trio Troitsa è una band folk bielorussa fondata da Ivan Ivanovich Kirtchuk, senior lecturer presso l’Università di Minsk. Maggiori informazioni sulla band qui.


Ivan Kirtchuk, carisma allo stato brado.

L’Italia intanto può rispondere con questo:

Holy Generation – Predichiamo Cristo

Un commento che condivido in pieno: “dio perdona tutto, ma questa coreografia NO.”

Holy Generation – Il Peccato

Bielorussia, non proprio il paese più fortunato del mondo. Polonia, Bielorussia, Corea del Sud, Cile… tutti producono intrattenimento più intelligente, all’avanguardia e creativo di noi. Lo steampunk fantasy polacco di Wolsung, il videogioco Zeno Clash sviluppato dai cileni di ACE Team. Ci sarebbe tanta altra roba da citare, cose che non riguardano la ricchezza o le grandi aziende del paese, ma solo la creatività dei singoli. Un paese in cui dal basso non vi è creatività e fantasia è un paese intellettualmente morto: i paesi ex-sovietici e i sud americani, senza tirare in ballo i soliti giapponesi (avvantaggiati da due salutari bombe atomiche), ci fanno le scarpe. Viva gli itagliani: a Noi!

Il video l’ho trovato su un sito di Steampunk russo che seguo da un po’ di settimane (giusto per le immagini visto che delle scritte non capisco nulla), steampunker.ru. Mi levo il pickelhaube in segno di stima per il Dr. Geiger, che ha segnalato lo stesso video alcuni giorni fa. Ha buon gusto. Un link anche per Okamis che invece ha dimostrato di saper apprezzare quanto meritano gli Holy Generation. ^_^
 

Dettagli sull'autore

Il Duca di Baionette

Il Duca di Baionette (Marco Carrara) è nato in un secolo, vive in un altro e crede di vivere in un altro ancora. Dal 2006 si occupa in modo costante di narrativa fantastica e tecniche di scrittura. Dal 2008 si occupa di editoria digitale sul suo blog Baionette Librarie, di cui si è autonominato Duca. Nel gennaio 2012 ha avviato AgenziaDuca.it per trovare bravi autori e aiutarli a migliorare con corsi di scrittura mirati. Gli stessi corsi forniti gratuitamente agli autori di Vaporteppa.

Nel gennaio 2013 ha ideato il progetto editoriale divenuto Vaporteppa nell’ottobre successivo, con la decisione di Antonio Tombolini, A.D. di StreetLib, di adottare la collana. Ora è Duca sia di Baionette che di Vaporteppa, un po' come Macbeth che ottiene una seconda baronia all'inizio della sua vicenda.

Adora i conigli, gli scafandri da palombaro, i trattori e le fatine. Talvolta parla di sé in terza persona, come Silvio Berlusconi, i dittatori e i pazzi. Ops, l’ha appena fatto!

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2010/10/09/troitsa-try-yangaly/

8 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Alessandro Forlani

    Felice che tu e Doktor via siate incontrati! ;-)

  2. Il Duca di Baionette

    Dobbiamo anche fare le cosacce gay o basta scambiarsi i link ogni tanto? ^_^”

  3. Andrea

    Proprio bravi questi Troitsa. Non so a te, ma a me “Il Peccato” fa venire una voglia irresistibile di infrangere seduta stante almeno un paio di comandamenti…

  4. Angra

    27 anni di Wojtyla sono stati un disastro. Spero che Ratzinger faccia piazza pulita di tutti ‘sti cattogiovinastri canterini del cazzo.

  5. dedo

    In effetti il fratello di Ratzinger dirige un coro di voci bianche che “spacca” (nel suo genere). Poi ci sarebbe il piccolo dettaglio delle botte e delle punizioni sadico-pruriginose, però se il risultato è buono direi che si può sorvolare.

  6. dedo

    Certi commenti a YouTube sono geniali. Uno bravo in editing audio potrebbe cambiare facilmente “Predichiamo Cristo” in “Bestemmiamo Cristo”.

  7. DottorNi

    In Yangaly dice una cosa tipo:

    “perchè tu, anima, sei passata in parte al paradiso senza entrarci”

    e nel finale “è bellissimo il nostro paradiso ma non c’è dentro nessuno”

    il mio amico non è riuscito a tradurmi altro perché il linguaggio usato è bielorusso nativo, lingua ormai vecchia e non più utilizzata da quasi nessuno, sostituita completamente dal russo in bielorussia.

  8. dr.geiger

    grazie della citazione, ho agiunto il tuo link fra i miei preferiti ^__^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *