«

»

dic 30

Stampa Articolo

Pietro Giordano, l’albero di Natale

Ultimo post Natalizio del 2010.
Ho finito poche ore fa una delle cose che dovevo fare in questi giorni, per cui mi è venuta voglia di lasciarvi un regalino prima dei Coniglietti del Venerdì che chiuderanno il 2010. C’è un’altra cosa che devo fare, ma spero di finirla prima dell’epifania. Ovviamente ha a che fare con i racconti del concorso.
Ora godetevi Pietro Giordano che interpreta l’albero di Natale.

Credo che in futuro metterò altri video di Ciprì e Maresco. Grandissimi registi. Devo ancora vedermi tutti gli episodi di Ai confini della pietà. Sono fermo allo show precedente, I migliori nani della nostra vita.

 

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2010/12/30/pietro-giordano-lalbero-di-natale/

4 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Angra

    Per me è maestro di vita e di pensiero. Purtroppo qui non sputa…

  2. 7di9

    Commovente.

    7

  3. Zino Davidoff

    “PAVIGLIANITI!”

    “Dica.”

    Matti come cavalli, Ciprì e Maresco. Da piccolo vidi lo sketch dei fagioli a Cinico Tv e ne rimasi traumatizzato. Per non parlare del trailer dello “Zio di Brooklyn”, che non si trova manco sul tubo (Paviglianiti scende una scala, gettando fiori e chinandosi a spareggiare ogni tre gradini. In sottofondo “Sentimental”. Arte.)

  4. Marco Albarello

    @Angra

    Purtroppo qui non sputa…

    Io credo sia proprio questo il senso. xD Lo sputatore cinico soffre nel periodo delle feste natalizie perchè non gli permettono di sputare, relegandolo a semplice albero di Natale. Nota la sua espressione tra l’arrabbiato, il triste e il frustato, nota come continui a raccogliere saliva senza mai potersene liberare, quanto rancore cova senza potersi sfogare. Quanto può soffrire un cinico in un periodo in cui tutti sono più buoni e tutto è più zuccheroso? Si sente come un albero nato nudo intrappolato da quelle ipocrite lucine intermittenti e fottute decorazioni squallide. O forse è incazzato perchè solo e non ha nessuno a cui sputare addosso. Il Grinch al confronto è roba per l’asilo. Secondo me sono 9 minuti di pura genialità, ma ovviamente è solo ciò che ci ho visto io, può essere tranquillamente che non abbia capito nulla di tutto il video, solo l’autore può sapere cosa voleva fare in realtà. ^^

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Current ye@r *