fbpx

«

»

Lug 08

Stampa Articolo

I Coniglietti del Venerdì (42)

Sette coniglietti (nani?) piccoli piccoli e un coniglietto golosone che divora con gusto l’omogeneizzato, credo alla frutta. Ma potrebbe essere anche di manzo, conoscendo i gusti dei conigli. E guardate come pulisce bene il piatto!

[flv:7_conigli_nani.flv 7_conigli_nani.jpg 480 360]
[flv:Rabbit_loves_Baby_Food.flv Rabbit_loves_Baby_Food.jpg 480 360]

Comunque non preoccupatevi per il coniglietto golosone: i conigli, ogni tanto, possono mangiare cibi poco salutari senza problemi. Ci tornerò la prossima volta.

 

Dettagli sull'autore

Il Duca di Baionette

Il Duca di Baionette (Marco Carrara) è nato in un secolo, vive in un altro e crede di vivere in un altro ancora. Dal 2006 si occupa in modo costante di narrativa fantastica e tecniche di scrittura. Dal 2008 si occupa di editoria digitale sul suo blog Baionette Librarie, di cui si è autonominato Duca. Nel gennaio 2012 ha avviato AgenziaDuca.it per trovare bravi autori e aiutarli a migliorare con corsi di scrittura mirati. Gli stessi corsi forniti gratuitamente agli autori di Vaporteppa.

Nel gennaio 2013 ha ideato il progetto editoriale divenuto Vaporteppa nell’ottobre successivo, con la decisione di Antonio Tombolini, A.D. di StreetLib, di adottare la collana. Ora è Duca sia di Baionette che di Vaporteppa, un po' come Macbeth che ottiene una seconda baronia all'inizio della sua vicenda.
Nel gennaio 2017 ha avviato un canale YouTube.

Adora i conigli, gli scafandri da palombaro, i trattori e le fatine. Talvolta parla di sé in terza persona, come Silvio Berlusconi, i dittatori e i pazzi. Ops, l’ha appena fatto!

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2011/07/08/i-coniglietti-del-venerdi-42/

14 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Guido

    Potrebbe essere questo omogeneizzato?

  2. Il Duca di Baionette

    Visto che non vedo abbastanza entusiasmo nei confronti dei coniglietti, aggiungo con questo commento una Favola Educativa per Bambini scritta al volo adesso.

     


     
    C’era una volta un uomo che pescava tutte le mattine. Stanco dei soliti luoghi che conosceva e dei rari pesci che abboccavano, ricevette indicazioni da un amico per un posto speciale pieno di pesci bellissimi. Ma gli disse di non andarci al mattino presto e di non disturbare gli altri animali fuori dall’acqua. Per gli altri animali non era un problema, non essendo interessato alla caccia, ma l’uomo però poteva pescare solo nelle prime ore della mattina e andò all’alba. Sul masso su cui sedersi indicatogli dall’amico, davanti al posto speciale, c’era un coniglio.
    Per non disturbarlo l’uomo andò via.
    Tornò il giorno dopo. Quello dopo ancora.
    E ancora, così, per due settimane.
    Ogni volta il coniglio era lì sul masso.

    Non volendo disturbare il coniglio per farlo allontanare, l’uomo decise di batterlo sul tempo.
    “I conigli sono creature crepuscolari che prediligono l’alba e il tramonto. Se verrò quando è ancora notte, potrò prendere il suo posto senza disturbarlo e dovrà sedersi da qualche altra parte!”
    L’uomo fece così e iniziò a pescare. E quanti pesci grassi che abboccavano! Giunta l’alba, arrivò il coniglio. L’uomo gli fece un cenno di saluto da sopra la spalla e continuò a pescare. Il coniglio si avvicinò e bussò sulla spalla dell’uomo.
    “Perbacco,” pensò l’uomo, “è ben strano che un coniglio si avvicini tanto a uno sconosciuto!”
    L’uomo si voltò e sorrise al coniglio. Il coniglio spalancò la bocca e ne uscì un raggio del diametro di una arancia che fece cuocere dall’interno il cervello dell’uomo, mentre gli occhi si scioglievano e i denti battevano fino a spaccarsi.
    Il coniglio spinse nell’acqua il cadavere, cibo per i grassi pesci, e si sedette.

    Morale della storia:
    1- Domandati sempre perché un meraviglioso punto in cui pescare non viene frequentato da altre persone.
    2- Non far incazzare i conigli, potrebbero avere un MASER dentro la gola.

  3. Gamberetta

    È una favola molto bella, da cui sono sicura ognuno saprà trarre insegnamento.
    I coniglietti di questa settimana sono, come sempre, dolcissimi.

  4. AlinaSama

    Il coniglietto che si gratta l’orecchio è un amore.
    @Duca: Avremo speranze di vedere le foto che hai scattato la scorsa settimana ai coniglietti?
    Anche mia cugina si è lamentata del pudore dei coniglietti e sulla difficoltà che ha nel fotografarli… Fatti coraggio.

    La favola fa riflettere… Nella vita è importante sapersi fare le domande giuste, e specialmente chiedersi che ci fa un coniglietto tutto solo su un masso TUTTE le mattine.

  5. Il Duca di Baionette

    @Gamberetta
    Grazie, Hime-sama. ^_^

    @AlinaSama
    Forse i conigli del giardino fuggono perché hanno mangiato il frutto dell’albero e sanno di essere nudi.

    Domandandoti cosa fa ogni mattina il coniglio, lì appostato, hai colto il riferimento biblico:
    Io vi farò pescatori di uomini.”

  6. Alberello X

    Le favole del Duca allietano la giornata con insegnamento e saggezza!

    Ma gli disse di non andarci al mattino presto e di non disturbare gli altri animali fuori dall’acqua. Per gli altri animali non era un problema, non essendo interessato alla caccia, ma l’uomo però poteva pescare solo nelle prime ore della mattina e andò all’alba.

    Maestro, io credo sia qui il problema. L’amico lo avvertì di non andare al mattino presto, evidentemente per evitare l’ira del coniglio che predilige quelle ore. Ma l’uomo non lo ascoltò come i bambini non ascoltano i genitori ed è per questo che perì miseramente.

    La morale è: “Dagli amici mi guardi Dio, che dai conigli mi guardo io.”

    PS: Stupenderrimi i filmati e dolciosi i coniglietti. ^-^

  7. Sparkleshark

    Molto poetica la favola. Ma il coniglietto prima di far esplodere il cervello ha urlato:
    IMA FIRIN MAH LAZER!, vero?

  8. Il Duca di Baionette

    Bravo, hai colto il meme citato (anche se l’ho tramutato in maser, era comunque quello):

    http://freeridevideo.com/nahc4/meme/images/2/1155844718213mp8.jpg

  9. Il Duca di Baionette

    Direttamente dal Serbo ducale, ecco la favola in audiolibro:

  10. polveredighiaccio

    Meraviglioso il coniglietto che nel primo video affonda il musino sul pelo dell’amichetto/fratellino. *_*
    Sono tutti adorabili, non è possibile ignorarli.
    Se li adoperassero per indurre stati ipnotici, per la gente sarebbe la fine! O_O

  11. Il Palazzo

    Buonasera Duca,
    è la prima volta che scrivo ma credo che potrà ritenere utile questa umile segnalazione, non per nulla oggi è venerdì.
    Esce oggi al cinema un noir italiano (autarchico, molto autarchico, pure troppo autarchico) che vede come animale simbolo di inquiedutine per l’ignaro protagonista un coniglio!

  12. Alberello X

    Dai cazzo, ma è uguale a questo trailer: http://www.youtube.com/watch?v=y2CGD6jYVU8

    Uguale Uguale!

  13. DagoRed

    Che bella favola. Duca, posso raccontarla ai miei esagitati cuginetti? *___*

  14. Mauro

    La favola mi ricorda la tizia ventiduenne che ha ricevuto un RPG come alimenti dal marito. Non sai mai cosa potrebbe avere in tasca un essere apparentemente innocuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Corso di Scrittura Gratuito!
Vuoi imparare a scrivere storie emozionanti e liberare la tua immaginazione? Iscriviti senza impegno alla newsletter di AgenziaDuca.it, il mio sito dedicato alla formazione degli autori, e ricevi subito il manuale gratuito di scrittura!
Riceverai esclusivamente email pertinenti con i corsi di AgenziaDuca.it, il mio sito dedicato agli scrittori, e con i contenuti connessi al sistema di formazione. La tua email non verrà divulgata né comunicata a terzi. In qualsiasi momento potrai annullare la tua iscrizione cliccando sull'apposito link ("unsubscribe") in fondo a ogni mail che riceverai.

I tuoi dati saranno gestiti e protetti in accordo con il GDPR Europeo (Regolamento Ue 2016/679), secondo le politiche di privacy e le condizioni di servizio di MailChimp.

Rispettiamo la tua privacy.