«

»

Ott 07

Stampa Articolo

I Coniglietti del Venerdì (55)

Come spiegato altre volte, i coniglietti sono dotati di bellezza oggettiva in quanto la loro bellezza non è determinata dal gusto o dalle mode, ma è concreta, reale e innegabile e funziona come punto di origine da cui tutte le bellezze “soggettive” nascono (meno le cose che fanno schifo ai coniglini).
Oggi due pucciolini graziosi a illustrare questo semplice fatto della vita:

 
Domande?

 

Dettagli sull'autore

Il Duca di Baionette

Il Duca di Baionette (Marco Carrara) è nato in un secolo, vive in un altro e crede di vivere in un altro ancora. Dal 2006 si occupa in modo costante di narrativa fantastica e tecniche di scrittura. Dal 2008 si occupa di editoria digitale sul suo blog Baionette Librarie, di cui si è autonominato Duca. Nel gennaio 2012 ha avviato AgenziaDuca.it per trovare bravi autori e aiutarli a migliorare con corsi di scrittura mirati. Gli stessi corsi forniti gratuitamente agli autori di Vaporteppa.

Nel gennaio 2013 ha ideato il progetto editoriale divenuto Vaporteppa nell’ottobre successivo, con la decisione di Antonio Tombolini, A.D. di StreetLib, di adottare la collana. Ora è Duca sia di Baionette che di Vaporteppa, un po' come Macbeth che ottiene una seconda baronia all'inizio della sua vicenda.

Adora i conigli, gli scafandri da palombaro, i trattori e le fatine. Talvolta parla di sé in terza persona, come Silvio Berlusconi, i dittatori e i pazzi. Ops, l’ha appena fatto!

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2011/10/07/i-coniglietti-del-venerdi-55/

4 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. AlinaSama

    Domande?

    Posso averne uno?

    Ok, ora vi spiego perché non ho mai avuto un coniglietto. Quando mia mamma era bambina aveva un coniglietto, era il suo migliore amico e l’aspettava sempre per giocare insieme quando lei tornava da scuola.
    Poi un giorno mia nonna l’ha ucciso e gliel’ha fatto mangiare a tradimento.
    Fine della storia e della mia speranza di poter avere un coniglietto.

    PS: Mia mamma non si è mai ripresa dalla tragedia.
    PS2: Niente analisi NIE su questa storia, anche se ci sono ANGST e conigli, ok? OK?!?

  2. Clio

    Poi un giorno mia nonna l’ha ucciso e gliel’ha fatto mangiare a tradimento.

    E’ la stessa cosa che è successa a mia zia. Quella che adesso distilla grappa di ratto e si cura la tosse con le lumache vive.
    No, non è uno scherzo. No, non ho mai assaggiato la grappa né ingollato lumache.

    Morale della favola: i coniglietti sono pericolosi per lo sviluppo psicologico dei fanciulli. Vanno tenuti negli allevamenti, lontani dai bambini, e fatti uscire solo in igieniche vaschette incelophnate.

  3. Alberello X

    AlinaSama: Accetta il coniglio.

  4. AlinaSama

    @Alberello: è la storia della mia vita! La cosa ORRIBILE è che ho usato il monologo di “The Big Kahuna” come discorso di laurea davanti ai miei amici e parenti… E tutti mi hanno mandata a fare in (quel posto) perché mi stavo mettendo tra loro e il rinfresco.
    Quindi direi che questa versione mi descriva di più.
    E poi ci sono i conigli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *