«

»

Dic 01

Stampa Articolo

Il Kindle Store italiano è arrivato

Un giorno di ritardo rispetto a quanto dichiarato, ma alla fine il Kindle Store italiano è arrivato e con lui il Kindle (non touch) a 99 euro. Ha i dizionari. Non supporta ePub. Visto che non supporta ePub, dovrete convertire in Mobipocket con Calibre tutti i libri che scaricherete gratis da siti come Library.nu (in gran parte sono ePub, a parte la saggistica in PDF) o i libri che comprerete in negozi che non forniscono il Mobipocket.

In ogni caso con i Mobipocket presi da Amazon, se vorrete difendere la vostra biblioteca, dovrete SEMPRE effettuare un backup di sicurezza sul vostro PC per due motivi: evitare la cancellazione da parte di Amazon che si arroga il diritto di cancellare i libri che avete “noleggiato” con l’acquisto presso di lei; disporre di una versione ePub (rimozione DRM -illegale- e conversione via Calibre) per quando in futuro potreste decidere di cambiare lettore e passare all’altro formato, quello molo più figo e rispettoso dei vostri diritti perché NON proprietario.

Infine, per concludere il discorso sui Mobipocket, vi consiglio anche se avete il Kindle di comprare i .mobi nel negozio di Simplicissimus: così potrete avere il lettore a basso prezzo senza arricchire le casse di Amazon più del necessario, nel caso vi stia antipatica la sua politica.

Se volete un lettore migliore, con il touch screen e uno lo schermo ancora più rapido e reattivo (e consumi pare ancora più ridotti), e soprattutto se non vi va di dover convertire ogni ePub prima di leggerlo, potete comprare il Cybook Odyssey di Bookeen: su Simplicissimus lo vendono a 149 euro, ma ci sono 20 euro di bonus per comprare eBook inclusi (quindi 129 euro di lettore e 20 euro di “ricarica”). Oppure potete comprarlo nei negozi Feltrinelli che ha la sua edizione speciale. ^_^

Non ho molto altro da dire a riguardo.
Sapete come la penso su Amazon: molte possibilità, una forza ORA positiva e utile, tra qualche annetto vedremo se la sua ostinazione a infilare nel mercato formati proprietari come Mobipocket e il futuro KF8 invece di formati liberi come ePub sarà un danno o meno per tutti. Se volete rileggere la mia opinione era qui.

Buona fortuna ad Amazon e speriamo che aiuti, col suo lettore a 99 euro, a mantenere il trend di adozioni degli eReader già iniziato nel 2011 proprio come avvenne negli Stati Uniti o nel Regno Unito con prezzi all’epoca (2009-2010) anche più alti che da noi: più pubblico ha gli eReader e più pubblico potrà pensare di comprare eBook.
Vi ricordo che autopubblicandosi su Narcissus si ha accesso anche al negozio di Amazon. Giusto nel caso aveste il dubbio.

Bene, passiamo a qualcosa di diverso.
Siete contenti di poter ora comprare l’ultimo libro di Licia Troisi a 6,99 euro?
Finalmente un prezzo decoroso, non i 9,99 euro che si vedevano fino a ieri su Amazon.com (e ancora oggi su IBS.it). Non è ancora il prezzo ideale (5 euro o meno), ma è decoroso considerando che è un titolo di punta per il fantasy Mondadori e che ha un pubblico già costruito. Ok, non guardate che è il libro di Licia e che fa schifo, pensate al fatto che sia in generale un romanzo uscito da pochissimo, con l’hardcover a 19 euro e che sicuramente farà parecchie vendite. E considerate che negli USA i romanzi dei Big Six nel 2009 stavano a 9,99 dollari -grazie al prezzo imposto da Amazon– e che nel 2010 per colpa degli editori salirono spesso a 12,99-15,99$.
Mondadori sta facendo un prezzo migliore di quanto facessero (e ancora fanno) i fratelli Big negli USA. Bravi. Ora degnatevi pure di trovare degli editor meno incompetenti e iniziate a pubblicare qualcosa di decente, eh? ^_^

Tornando al romanzo in sé ne ho letto un quarto e mi aspettavo peggio: dopo l’inizio da vomito migliora a sufficienza da riuscire a leggerlo senza stare male… molto meglio del Re Nero, Amon, Unika e altri aborti del vergognoso Made in Italy.
Non fa venir voglia di leggerlo né per lo stile (dal molto brutto allo scadente) né per la storia (manca conflitto e non è granché originale, per ora) né per il personaggio (solita mono-eroina troisiana: cambia solo il colore dei capelli e il nome, la “voce” rimane quella), ma l’immondizia di Licia si conferma superiore alla massa di immondizia fantasy degli altri italiani. E questo, come sempre, non è un complimento per Licia: è un insulto per gli altri.

Sì, dico a te cara Licetta: studia i manuali, leggiti i 36 saggi sulla scrittura del corso di Chuck Palahniuk, impara cosa è “l’Io Sommerso” e piantala per Dio di infarcire i tuoi rigurgiti narrativi di “pensò”, “sentì” ecc… sono sottintesi, capra! Il mio stomaco di Editor sta rigettando la colazione! Sette anni e ancora non hai capito cosa è il punto di vista e come regolarne la profondità. Meno male che non hai nemmeno fatto alcuno sforzo per imparare, te ne sei sbattuta perché tanto ti pubblicavano lo stesso, altrimenti inizierei a sospettare un grave problema di ritardo dell’apprendimento.

Massì, fottiamo il cervello dei ragazzini scrivendo a caso mucchi di stupidate.

 

Dettagli sull'autore

Il Duca di Baionette

Il Duca di Baionette (Marco Carrara) è nato in un secolo, vive in un altro e crede di vivere in un altro ancora. Dal 2006 si occupa in modo costante di narrativa fantastica e tecniche di scrittura. Dal 2008 si occupa di editoria digitale sul suo blog Baionette Librarie, di cui si è autonominato Duca. Nel gennaio 2012 ha avviato AgenziaDuca.it per trovare bravi autori e aiutarli a migliorare con corsi di scrittura mirati. Gli stessi corsi forniti gratuitamente agli autori di Vaporteppa.

Nel gennaio 2013 ha ideato il progetto editoriale divenuto Vaporteppa nell’ottobre successivo, con la decisione di Antonio Tombolini, A.D. di StreetLib, di adottare la collana. Ora è Duca sia di Baionette che di Vaporteppa, un po' come Macbeth che ottiene una seconda baronia all'inizio della sua vicenda.
Nel gennaio 2017 ha avviato un canale YouTube.

Adora i conigli, gli scafandri da palombaro, i trattori e le fatine. Talvolta parla di sé in terza persona, come Silvio Berlusconi, i dittatori e i pazzi. Ops, l’ha appena fatto!

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2011/12/01/il-kindle-store-italiano-e-arrivato/

24 comments

1 ping

Vai al modulo dei commenti

  1. Cecilia

    Kindle e Odyssey non mi riguardano visto che il mio Orizon fa il suo dovere, tuttavia volevo chiederti se sai dove posso trovare -preferibilmente in lingua italiaca- i sopraccitati saggi del corso di Palahniuk, che mi sarebbero molto utili. Ho frugato in po’ per il web, ma ho trovato solo le sue “13 regole” (insieme a quelle di Eco e Twain ^^).

  2. Il Duca di Baionette

    È possibile leggerli iscrivendosi per 9$ al mese (o 45$ per 6 mesi) qui:
    http://litreactor.com/essays/36-writing-essays-by-chuck-palahniuk
    Un autore che guadagna dai libri non ha alcuna scusa possibile per non sapere che esistono e per non essersi iscritto per scaricarli.

    Quando avrò tempo vedrò di reperire una fonte sul web in cui siano disponibili.
    Ho i primi 34 in un pdf solo e gli ultimi due in due pdf distinti. Più un documento in italiano di sintesi dei concetti chiave per chi non riesce a leggere in inglese (fornito da chuckpalahniuk.it, sito che ormai sembra morto anche se il dominio c’è ancora).

  3. cuk

    eh duca, ti aspettavo al varco col post su Amazon.it.
    Io presi 1 anno fa un kindle3 in UK e devo ammettere che (pur trovandomi molto bene) dover usare i .mobi è un gran pacco.
    Su amazon.it: il prezzo ha colpito anche me. Temevo i soliti prezzi ebook all’italiana (anche se in fondo in fondo speravo di vedere prezzi più bassi ancora). Vedremo come si evolve.

    Su Palaniuk: un saggio/manuale in più fa sempre piacere, me lo procurerò, nonostante i suoi romanzi non mi abbiano mai fatto impazzire. Continuo a sentire il mio POV che allarga e stringe, allarga e stringe… maledetto lui (cioè me). In realtà (almeno personalmente) comincio a trovare molto ridondanti i manuali e gli articoli che mi metto a leggere. Mi sa che devo spingere di più sulla pratica (con annessa applicazione della teoria), piuttosto che nel continuare a ammassare teoria. Ormai mi sento abbastanza tranquillo di sapere cosa devo fare, pur non riuscendo ancora a farlo.

  4. Cercavoce

    @Duca: ci si può iscrivere pagando 9$, scaricare i saggi e poi cancellare l’iscrizione?

    Comunque io ho già messo in cima alla lista di Natale l’Odyssey. Mi son scaricato la quasi totalità dei manuali segnati da Gamberetta, ma la metà di questi è in epub e il mio computer legge solo Pdf. Va beh, tanto ne ho da leggere intanto :D

  5. Il Duca di Baionette

    Prima che qualcuno faccia la domanda che due minuti di ricerca sul Web eviterebbe di dover fare: Kindle Direct Publishing permette le royalties al 70% per l’Italia, come avviene in USA, UK ecc…

    Dettagli:
    https://kdp.amazon.com/self-publishing/help?topicId=A29FL26OKE7R7B

    Per gli autori che desiderano usarlo:
    https://kdp.amazon.com/self-publishing/signin?ie=UTF8&language=it_IT

    Ora la solita FAQ…

    Ho pubblicato con Narcissus il mio b3LL1x1m0 libro ke nexun editore volevs!!!! Ma questi kattivoni mi vogliono dare sl il 60% anke su amazon!!!! Ksa dv fare????
    Leggere le condizioni d’uso è un buon inizio.
    Puoi chiedere a Narcissus di non semplificarti la vita nel coordinare l’invio dell’eBook , e gli eventuali aggiornamenti nel contenuto e nel prezzo, indicandogli da quale specifiche librerie escluderti.
    Puoi dirgli di NON pubblicarti su Amazon e quindi pubblicarti da solo su Amazon, prendendo quel 10% in più che Narcissus riceveva come distributore centrale per semplificarti la vita con gli aggiornamenti e le tariffe.

  6. Il Duca di Baionette

    la metà di questi è in epub e il mio computer legge solo Pdf

    Installare un lettore di ePub no?
    C’è il plugin di Firefox.

  7. Cercavoce

    Ehm, sono a malapena capace di navigare su internet, non so nemmeno cosa sia un Plugin.
    Comunque il lettore ebook mi è comodo in ogni caso. Indipendentemente dal computer. Piuttosto, è possibile iscriversi a quel sito e cancellare l’iscrizione dopo aver scaricato i contenuti?

  8. Mauro

    Sono anche morti i costi aggiuntivi: il libro che costava 0.99 $ (USA) e 3.44 $ (Italia) ora costa 0.80 €. E ci sono anche libri di CM3, oltretutto a prezzi sensati.
    Comunque per me leggono Baionette Librarie: giusto ieri ti chiedevi quando sarebbe arrivato. Me lo immagino:

    Tizio di Amazon: Capo, c’è un problema.
    Capo di Amazon: Cosa?
    TdA: Il Duca sta iniziando a chiedersi il perché del ritardo sullo store italiano.
    CdA: Presto, apritelo!

    Refuso: impara cose è.

  9. Cecilia

    @Duca

    Grazie mille. Mediterò sull’iscrizione (almeno ho la scusa di non guadagnare alcunché dai miei -inesistenti- libri ^^), attenderò… e migliorerò quel maledetto inglese.

  10. Il Duca di Baionette

    @Cecilia e Cercavoce
    Vi mando una mail.
    Appena riesco vedo di fornire un link col materiale anche per gli altri.

    @Mauro
    Eccellente. Finalmente i testi della fascia più bassa possibile (0,99-2,99$) si possono comprare ai giusto prezzo!

  11. Cercavoce

    @Duca: grazie ancora :D

    @Mauro: lol

  12. Vincenzo

    Mah… sull’Odissey ho letto una recensione che mi ha ucciso un mito.

    Ero assolutamente convinto della sua assoluta perfezione, fin quando ho letto, in una recensione che, a quanto pare, con il “refresh veloce” (ovvero parziale) lo schermo tende ad essere “sporco”, mentre con il refresh completo non è nè più nè meno veloce degli altri readers di ultima generazione.
    Ovviamente, non prendo una recensione come se fosse oro colato. Non giudico fino a quando non lo avrò provato con le mie manine.

    Intanto, Duca, vorrei porti una domanda: io sono intenzionato ad acquistare un lettore ebook, che dovrà servirmi anche per leggere PDF fatti solo di immagini (un file pesa, in media, intorno ai 20 MB, e contiene appunti scolastici scritti a mano, quindi l’OCR non aiuta). Tu sai darmi qualche informazione circa il funzionamento di questi dispositivi con un formato simile? Dici che non hanno problemi di velocità, oppure devo ripiegare su un tablet?

    Inoltre, se non erro, tempo fa avevi detto di possedere un Asus ea800.
    Per curiosità, come lo trovi? Pregi/difetti?

  13. Il Duca di Baionette

    a quanto pare, con il “refresh veloce” (ovvero parziale) lo schermo tende ad essere “sporco”

    Ma il refresh veloce ti serve solo per muoverti rapidamente, quando ti fermi fa refresh completo. Quindi nessun problema di lettura.
    Comunque appena posso ne provo uno e vedo.

    Il peso del PDF non è un problema, credo. Sul Gen3 ho caricato elefanti di 44 MB come What Jane Austen Ate and Charles Dickens Knew (così grosso perché l’ho dovuto ristampare con Pdf Factory visto che l’originale aveva qualche porcata dentro che lo rendeva illeggibile al Gen3).
    Il problema è la rapidità di cambio pagina e di ricerca, se lo usi per consultazione, e le dimensioni della pagina.
    In generale per manuali di gdr, testi da consultazione ecc… meglio un tablet con una risoluzione buona e lo schermo grande, come ipad 2 o qualcosa di simile.
    Magari può bastare un 1024×600 stile Kindle Fire o Nook Tablet (il secondo costa poco di più ed è ottimo, pare), usandolo in orizzontale? Certo che solo 7 pollici invece di 9,7… immagine più nitida, ma solo perché più piccola…

    Asus ea800

    Schermo LCD passivo: riflessi metallici, spessa protezione di mezzo centimetro difensiva anti-urto che crea una ulteriore barriera con il “testo”, angolo di visione piccolissimo, in pratica comunque lo giri hai un estremo che si “scurisce” per il cattivo angolo di visione… non sembra nemmeno lontanamente di leggere carta.

    Pennino con una regolazione decente ma non eccelsa, si prendono appunti bene a mano libera nel testo (sottolineare, fari scarabocchi, apporre rapide annotazioni su bordi e interlinea), basta abituarsi a usarlo. Qualche volta si incanta un po’ se tocchi il bordo dello schermo dove non è sensibile e allora bisogna disegnare a vuoto partendo da zero da un’area in cui può scrivere finché non ricomincia a tracciare linee (1-2 secondi).

    Peccato che per quegli appunti disegnati non c’è un software che di base estragga tutti gli strati di immagine abbinati alle pagine per produrre la sequenza di note di un dato libro in jpg da scaricare al PC: devi salvare una per una tutte le schermate con un click di “fotografia” e poi scaricare le foto. Poi tengo le immagini da un lato, Word dall’altro e lavoro.

    Ovviamente se per non perderne nessuna le fotografi subito prima di voltare pagina e poi torni indietro e aggiungi altri appunti (o cancelli i precedenti), dovrai ricordarti quando consulti l’archivio di immagini salvate di scartare quelle inutili.
    Buono per l’editing, ma non ideale. Anzi, può servire solo per l’editing e solo durante la transizione verso prodotti migliori: da aprile ad oggi mi ha servito bene, ma non vedo l’ora di lasciarmelo alle spalle! ^__^

    Altre info: gli 8 pollici sono un falso: sono 8 pollici di cui, tolti i menù e il bordo di 0,7 cm non evitabile a sinistra, rimangono solo 7 utilizzabili davvero per i testi (misurati: 17,7 cm di diagonale, poco più di 13,6×11,2 cm di foglio). E visto che la risoluzione complessiva degli 8 pollici è 1024×768, tolto quel pollice in più non si è molto distanti dai vecchi 800×600 dei classici eReader da 6 pollici…

    E non ha la modalità landscape.

    Firmware buggato. Web Browser per controlli mail o breve navigazione funziona bene, meglio di quanto ci si poteva aspettare da una beta.
    In generale valgono le lamentele fatte al Asus DR900: firmware di merda rilasciato a cazzo di cane e supporto inadeguato per aggiornarlo. Ma almeno il DR900 alla fine mi pareva lo avessero aggiornato… con l’EA 800 saranno due mesi che non controllo nemmeno più…

  14. Vincenzo

    Ti ringrazio per la risposta.
    Alla fine, mi sa che aspetterò il benedetto asus eee pad transformer prime (lo so, è tutt’altro genere e tutt’altro budget) e valuto.
    Per adesso, sarei felice di trovare in giro un odissey da provare. Magari potrebbe sorprendermi :D

  15. Paolo

    Forse non importa a molti, ma credo valga la pena di spargere un po’ la voce riguardo l’idiozia delle big corporations: il kindle store italiano NON vende i libri italiani a clienti esteri, pur possessori di Kindle in regola etc. Insomma, io che sono all’estero con altri quattro milioni o su di lì di conterranei, per procurarmi un libro italiano nell’era digitale dovrei secondo loro prendere l’aereo, cambiare indirizzo con Amazon, poi tornare indietro con il mio Kindle carico di libri italici che potrei benissimo comprarmi da qua.

  16. Il Duca di Baionette

    Per tutti i fan di Licia come me (sono fan lo stesso anche se voglio prenderla a sberle dietro la nuca come fosse Bombolo finché non impara quattro concetti base di scrittura?), segnalo che il prezzo più basso scelto da Mondadori, 6,99 invece di 9,99 euro, ora è disponibile anche su IBS:

    http://www.ibs.it/ebook/Troisi-Licia/il-sogno-di-talitha–i-r/9788852021091.html

    C’è la dicitura “Prezzo speciale”.

    Altri prezzi passabili, anche se vista l’anzianità del libro e le spese già ripagate mi sarei spostato a sperimentare anche il 2,99 euro, su Nihal (3,99 euro) e vari altri:
    http://www.ibs.it/ebook/Troisi-Licia/Cronache-del-mondo/9788852011610.html

    Solo i più recenti costano più di 3,99 euro.

    Nashira costa 6,99 contro 19 di hardcover (63% di calo del prezzo), mentre Nihal costa 3,99 contro 9,50 di paperback (58% di calo del prezzo). In pratica un 60% di sconto su entrambi, ma Nihal ha già ripagato le spese: andrebbe messa una differenza di prezzo maggiore.
    Comunque il prezzo è già buono, a livello assoluto, visto che è entro i 5 euro: come detto, non stiamo a guardare i contenuti merdosi se no non varrebbe nemmeno 1 euro… anzi, Mondadori dovrebbe pagare una multa allo stato italiano per i danni causati al cervello dei giovanissimi.

    Consiglierei a Mondadori di abbassare il prezzo delle prime due trilogie a 2,99 e vendere l’opzione dell’eBook completo con l’intera trilogia (sia Cronache che Guerre) a 6,99 euro.

  17. Mauro

    I prezzi aggiuntivi sembrano essere quasi morti anche sul .com: il libro da 0.99/3.44 $ ora costa 1.06 $.
    E i libri di CM3 sono senza DRM; per tre Euro e qualcosa, valgono la spesa (un po’ meno per quelli da sei e qualcosa, ma almeno sono senza DRM). Non hanno l’indice, ma si rimedia facilmente.

  18. Merphit Kydillis

    Uhm… ultimamente sto meditando di prendermi anch’io un lettore ebook. Ho una chiavetta di 16 GB, e quasi un quinto dello spazio è pieno di ebook (romanzi, manuali di giochi di ruolo, guide strategiche ufficiali e compagnia).

    Punterei sul Kinder Kindle: 99€ mi pare buono, anche perché non mi piace molto il touch screen (almeno che non trovo una qualche “protezione”, lo schermo si riempie d’impronte digitali e rischia pure di graffiarsi). A parte il prezzo superiore, il touch screen e un buono sconto di 20€, che differenze ha con il Cybook?

    Un’altra domanda: posso caricare qualsiasi file .pdf? Solo .pdf oppure anche in altri formati come .RTF?

  19. Mauro

    Merphit Kydillis:

    non mi piace molto il touch screen (almeno che non trovo una qualche “protezione”, lo schermo si riempie d’impronte digitali e rischia pure di graffiarsi)

    Basta farci attenzione, lo schermo non si graffia né si riempie d’impronte. Ho il Sony PRS-650 da Maggio circa, ho usato lo schermo sia col pennino, sia con le dita, non l’ho mai pulito e leggo senza il minimo fastidio.
    Per i PDF dipende, per esempio se sono protetti o no (caso in cui però dovrebbe bastare ristamparli); per gli altri formati ti rimando alle specifiche dei singoli lettori, ché non tutti leggono le stesse cose.

  20. PlatinumV

    Dunque, leggendo articoli in giro e ponendo domande, sono SEMPRE PIU’ confusa sulla faccenda ebook. Posso porti qui una serie di domande idiote da n00b? In caso la risposta la rendi una FAQ, così tutti gli idioti come me la trovano già scritta :-P

    Ciò che so: 1) non ci sono ancora ebook reader a colori (non quelle porcate lcd che dopo 2 ore ti hanno soffritto le retine); 2) i vari kindle usano un formato proprietario, pure se si adattano a leggere anche altre cose; 3) gli altri lettori non leggono il formato proprietario di amazon (ovviamente); 4) amazon, a piacimento, può cancellarti dal kindle il file che tu avevi PAGATO.

    Ora le mie domande.
    1) si possono convertire i formati dal proprietario-amazon a quelli leggibili da altri lettori? E in caso, con cosa?
    2) quando compro un ebook da amazon, posso scegliere il formato o mi rifilano il loro formato proprietario, per cui mi tocca per forza comprarmi il kindle, sennò non leggo il file?
    3) i miei splendidi manuali in pdf, chi cavolo me li legge?
    4) se ho comprato un bel tomo da amazon, ci sono possibilità di sconti o bundle per avere anche l’ebook? (per i manuali da 1500 pagg sarebbe una manna)
    5) se faccio un backup di un file comprato da amazon e questi decidono di infischiarsene dei soldi che gli ho dato e me lo cancellano, a) mi danno indietro i soldi? b) la copia di backup che ho sul computer… appena la rimetto sul kindle sparisce pure quella? c) è legale questa cosa? A me non sembra… se ho comprato il file, non possono togliermelo, no?
    6) perché library.nu che hai menzionato non è raggiungibile? Google è rimbambito e sbaglia link o magari in Italia è considerato illegale e hanno bloccato l’ip? (ne ho sentite di tutti i colori)
    7) ora, guardiamoci nelle palle degli occhi… com’è che nessuno ha ancora cucinato rom per il kindle? Mi risulta difficile da crederci…

    Grazie!
    V

  21. Mauro

    PlatinumV:

    Ciò che so: 1) non ci sono ancora ebook reader a colori (non quelle porcate lcd che dopo 2 ore ti hanno soffritto le retine); 2) i vari kindle usano un formato proprietario, pure se si adattano a leggere anche altre cose; 3) gli altri lettori non leggono il formato proprietario di amazon (ovviamente); 4) amazon, a piacimento, può cancellarti dal kindle il file che tu avevi PAGATO

    1) Esistono, anche se costano parecchio: il Kyobo, con tecnologia Mirasol, e il Jetbook, con tecnologia E Ink Triton.
    2), 3) Vero.
    4) Vero, anche se rimborsano quanto pagato.

    1) si possono convertire i formati dal proprietario-amazon a quelli leggibili da altri lettori? E in caso, con cosa?
    2) quando compro un ebook da amazon, posso scegliere il formato o mi rifilano il loro formato proprietario, per cui mi tocca per forza comprarmi il kindle, sennò non leggo il file?

    Il formato Amazon si può convertire, basta Calibre, ma quando presenti prima bisogna togliere i DRM (qui dal Duca trovi una guida).
    Da Amazon puoi comprare solo il loro formato, quindi o hai un lettore che lo legge (il Kindle se il file ha i DRM, un qualunque dispositivo che legga i mobi altrimenti) o prima devi convertirlo.

    3) i miei splendidi manuali in pdf, chi cavolo me li legge?

    Tutti i principali lettori, la scomodità è leggerli su uno schermo da 6 “, soprattutto se sono formattati in A4.

    5) se faccio un backup di un file comprato da amazon e questi decidono di infischiarsene dei soldi che gli ho dato e me lo cancellano, a) mi danno indietro i soldi? b) la copia di backup che ho sul computer… appena la rimetto sul kindle sparisce pure quella? c) è legale questa cosa? A me non sembra… se ho comprato il file, non possono togliermelo, no?

    a) Sì.
    b) No.
    c) Sì, nel contratto si tengono il diritto di farlo (vedi qui).

    6) perché library.nu che hai menzionato non è raggiungibile?

    Io riesco a raggiungerlo senza problemi, ma ora se non fai login non vedi praticamente nulla: l’intestazione con “library.nu” e il collegamento di login, nient’altro.

  22. Il Duca di Baionette

    1) si possono convertire i formati dal proprietario-amazon a quelli leggibili da altri lettori? E in caso, con cosa?

    Sì, con Calibre. I Mobipocket di Amazon diventano dei buoni ePub. Se hai dei vecchi Lit diventano ePub eccellenti, è un formato (morto) che si converte alla perfezione.
    Per convertire devi prima togliere i DRM, se sono presenti.
    Togliere i DRM è reato. Quindi se lo fai tanto valeva non pagare e prendere il libro piratato, visto che hai commesso un crimine lo stesso.
    Un consiglio: compra solo quando hai garanzie che i DRM sono solo “social”, ovvero non veri DRM ma solo un ex libris col tuo nome dentro (e magari altre info dell’acquisto nascoste nell’eBook).

    2) quando compro un ebook da amazon, posso scegliere il formato o mi rifilano il loro formato proprietario, per cui mi tocca per forza comprarmi il kindle, sennò non leggo il file?

    Ti rifilano il loro formato.
    Se vuoi scegliere tra epub e mobi o anche pdf, devi comprare da Smashwords (ti vende tutto assieme con un solo acquisto) o da Ultima Books di Simplicissimus (ti vende un formato a scelta).

    3) i miei splendidi manuali in pdf, chi cavolo me li legge?

    Devi verificare se il lettore permette il landscape e lo zoom. Se sì, come nel mio fantastico Nook Touch dopo il rooting, si leggono i pdf benissimo.

    4) se ho comprato un bel tomo da amazon, ci sono possibilità di sconti o bundle per avere anche l’ebook? (per i manuali da 1500 pagg sarebbe una manna)

    Non ci conterei… poi vedremo in futuro…

    5) se faccio un backup di un file comprato da amazon e questi decidono di infischiarsene dei soldi che gli ho dato e me lo cancellano, a) mi danno indietro i soldi? b) la copia di backup che ho sul computer… appena la rimetto sul kindle sparisce pure quella? c) è legale questa cosa? A me non sembra… se ho comprato il file, non possono togliermelo, no?

    Scompare dal server e dal tuo Kindle quando lo sincronizzi col server. Ma non possono scomparire copie di cui non conoscono l’esistenza, ovviamente, per cui puoi rimetterlo sul lettore.

    6) perché library.nu che hai menzionato non è raggiungibile? Google è rimbambito e sbaglia link o magari in Italia è considerato illegale e hanno bloccato l’ip? (ne ho sentite di tutti i colori)

    Funziona, ma da ieri hanno dei problemini interni.
    Ora quando ho tentato il login ha fatto
    “an error has occured, please try again later ”

    7) ora, guardiamoci nelle palle degli occhi… com’è che nessuno ha ancora cucinato rom per il kindle? Mi risulta difficile da crederci…

    Amazon mi ha detto che due rom nel campo editori hanno stuprato un eBook.
    Diamo fuoco ai camper della Mondadori e della Fanucci.

    E poi parliamo di odio editoriale facendo finta che Amazon non abbia mentito.
    Yo.

  23. PlatinumV

    Grazie ad entrambi. Però, Duca, non ho colto il tuo ultimo commento.
    Altra cosa. Non ho capito: compro un file, voglio fruirne, non me lo danno in un formato usabile, e se lo converto è illegale? o.O Ma che senso ha? Puoi spiegarmi un po’ meglio ‘sta cosa? Non dovrebbero fornirmelo loro in un formato usabile?
    Altra cosa, il pdf… da quello che ho capito, comunque mi toccherebbe zoomarlo qui e lì per riuscire a leggerne una pagina? Non mi pare molto pratico. Anche perché, diciamocelo, ho visto le formattazioni standard del formato amazon, sono abbastanza brutte per un libro tecnico…
    Quali sono i vantaggi di epub e mobi? Che hanno di meglio l’uno o l’altro?
    Grazie per la risposta alle domande stupide.
    V

    PS: leggevo le istruzioni per pubblicare con amazon… ho adorato le parti mancanti ma soprattutto le parti in francese ^^ (che io non parlo… fossero state almeno in inglese…)

  24. Mauro

    PlatinumV:

    compro un file, voglio fruirne, non me lo danno in un formato usabile, e se lo converto è illegale? o.O Ma che senso ha? Puoi spiegarmi un po’ meglio ‘sta cosa? Non dovrebbero fornirmelo loro in un formato usabile?

    Di base devi essere tu a sincerarti di poter usare quello che compri, loro si limitano a darti la possibilità di controllare. Se non puoi usarlo, non lo compri; se lo compri sapendo di non poterlo usare (o senza informarti), poi hai poco da lamentarti.
    Per farti un esempio più comune: se compri un applicativo per Windows, poi non puoi lamentarti se non funziona su OS X.
    Poi sì: i DRM sono un’assurdità e non ha senso che se cambio dispositivo perdo i libri acquistati, ma la situazione attualmente è questa.

  1. Amazon's business policies

    […] “Il kindle Store Italiano è Arrivato” […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *