fbpx

Salad Fingers

Salad Fingers è una serie di cortometraggi d’animazione post-apocalittici surreali con elementi di horror psicologico realizzati da David Firth, la cui diffusione online è iniziata nel 2004 e, secondo wikipedia, ottenne parecchia popolarità nel 2005.
Io non ricordo se ho scoperto la serie nel 2005 o nel 2006. Credo nel 2005, perché il settimo episodio (uscito a gennaio 2006) e l’ottavo (settembre 2007) li ho visti, ricordandomi così della serie, solo parecchi mesi dopo (forse addirittura entrambi nel 2008). I primi sette episodi sono stati presentati al Sydney Underground Film Festival nel 2007. Tre anni e mezzo dopo l’ottavo episodio, il 26 maggio 2011, è uscito il nono episodio, l’ultimo per ora.

Salad_Fingers

Il protagonista è Salad Fingers, un uomo mentalmente disturbato che abita in una terra desolata. Ha l’hobby di accarezzare superfici arrugginite, titillarsi i capezzoli con l’ortica e ama particolarmente i cucchiai. Gradisce anche, ottavo episodio, strusciarsi un capello (di un morto?) trovato in terra contro il bulbo oculare, irritandolo.
La serie parte “calma” e si arricchisce di elementi col tempo, in particolare con una svolta nel sesto episodio che scombina le carte su cosa sia vero e cosa non lo sia dando vita all’episodio più surreale. Colpa del trauma psicologico subito nel quinto episodio? Dal sesto episodio vengono introdotti riferimenti a una Grande Guerra a cui il fratello di Salad Fingers ha partecipato, lasciandolo indietro. Anche qui cosa ci sia di vero nei ricordi di Salad Fingers rimane un mistero.

Sito ufficiale di David Firth: http://www.fat-pie.com/

Tra i vari personaggi vi sono tre pupazzetti con cui Salad Fingers parla regolarmente, un uomo inferocito privo di braccia chiamato Milford Cubicle e un bambino mutante, con la capoccia gigante e un occhio enorme, che si innamora di Salad Fingers.
Se non fosse che questi mentecatti hanno tutti una dignità ben superiore, a livello mentale potrebbe sembrare un ritrovo di lettori fantatrash italiani.

 

8 comments

Skip to comment form

    • Luca on 11 Marzo 2013 at 13:39

    Non so perchè ma la musica di sottofondo mi ricorda un vecchio gioco per PC. Si chiamava Sanitarium (un nome, un programma…)

  1. Sanitarium era molto bello. E dopo il livello iniziale nel manicomoio c’erano i bambini che a un certo punto tiravano fuori un “amico” che ricorda il “fratello” di Salad Finges.
    Non ci avevo pensato!

    • Luca on 11 Marzo 2013 at 16:32

    Non solo: ricordo ancora con un certo terrore il campo delle zucche… Era davvero un gioco horror con i fiocchi! Credo di aver intravisto una patch per giocarlo in italiano.

    Saluti

    • LilFred on 12 Marzo 2013 at 10:56

    Oh mamma, l’episodio del tumore! X°°D
    Questi li avevo visti tutti insieme un paio di estati fa, quando passavo le notti a caccia di creepypasta, Duca conosci il genere? Cosa ne pensi?

  2. Qualche anno fa ero drogata di Salad Finger, poi per fortuna ero riuscita a fuggire alla sua influenza malata.
    Dopo aver letto questo post ieri ci sono ricascata, miseria non lo ricordavo così inquietante, con quella musichetta infingarda!! Eppure mette voglia di rivederlo, a mo’ di tortura…

    • Tenger on 13 Marzo 2013 at 13:07

    Viste le nove puntate. Mi è piaciuto tantissimo. Uno dei cartoni più deliziosi che abbia mai visto. Grazie davvero tantissimo per la segnalazione ^_^

    • Luca on 19 Maggio 2013 at 14:46

    Duca,
    se vuoi rigiocare a Sanitarium (con patch italiana reperibile in rete) puoi provare qui http://www.gog.com/gamecard/sanitarium alla cifra di 9,90€ per un gioco che, insieme ad altri, ha fatto la storia.

    Ciao e buona domenica

  3. È arrivato il decimo episodio!


Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Corso di Scrittura Gratuito!
Vuoi imparare a scrivere storie emozionanti e liberare la tua immaginazione? Iscriviti senza impegno alla newsletter di AgenziaDuca.it, il mio sito dedicato alla formazione degli autori, e ricevi subito il manuale gratuito di scrittura!
Riceverai esclusivamente email pertinenti con i corsi di AgenziaDuca.it, il mio sito dedicato agli scrittori, e con i contenuti connessi al sistema di formazione. La tua email non verrà divulgata né comunicata a terzi. In qualsiasi momento potrai annullare la tua iscrizione cliccando sull'apposito link ("unsubscribe") in fondo a ogni mail che riceverai.

I tuoi dati saranno gestiti e protetti in accordo con il GDPR Europeo (Regolamento Ue 2016/679), secondo le politiche di privacy e le condizioni di servizio di MailChimp.

Rispettiamo la tua privacy.