«

»

Mag 23

Stampa Articolo

I Coniglietti del Venerdì (192)

Dolci coniglietti domestici da una parte, dolci coniglietti “selvatici” sull’isola di Okunoshima, l’isola dei conigli, dall’altra parte. Se la graziosità fosse una competizione, vincerebbero tutti. Premio? L’estinzione violenta e dolorosa del genere umano. Kawaii!

Se non funziona prova qui ▼

Se non funziona prova qui ▼

Fonti:
http://www.youtube.com/watch?v=97NP4dTOrQE
http://www.youtube.com/watch?v=-lGo__gtQ6w

 

Dettagli sull'autore

Il Duca di Baionette

Il Duca di Baionette (Marco Carrara) è nato in un secolo, vive in un altro e crede di vivere in un altro ancora. Dal 2006 si occupa in modo costante di narrativa fantastica e tecniche di scrittura. Dal 2008 si occupa di editoria digitale sul suo blog Baionette Librarie, di cui si è autonominato Duca. Nel gennaio 2012 ha avviato AgenziaDuca.it per trovare bravi autori e aiutarli a migliorare con corsi di scrittura mirati. Gli stessi corsi forniti gratuitamente agli autori di Vaporteppa.

Nel gennaio 2013 ha ideato il progetto editoriale divenuto Vaporteppa nell’ottobre successivo, con la decisione di Antonio Tombolini, A.D. di StreetLib, di adottare la collana. Ora è Duca sia di Baionette che di Vaporteppa, un po' come Macbeth che ottiene una seconda baronia all'inizio della sua vicenda.
Nel gennaio 2017 ha avviato un canale YouTube.

Adora i conigli, gli scafandri da palombaro, i trattori e le fatine. Talvolta parla di sé in terza persona, come Silvio Berlusconi, i dittatori e i pazzi. Ops, l’ha appena fatto!

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2014/05/23/i-coniglietti-del-venerdi-192/

1 comment

  1. MattoMatteo

    L’estinzione violenta e dolorosa del genere umano.

    Mi permetto di dissentire… i coniglietti, a differenza di noi “stoopidi oomani“, sono creature sagge, benevole, e lungimiranti.
    Si limiteranno ad eliminare solo gli umani indegni, mentre i sopravvissuti verranno usati come schiavi (dico, non vorremo mica che esseri superiori come i coniglietti siano costretti a svolgere mansioni umili e degradanti, vero?); quei pochi privilegiati saranno comunque trattati meglio di come noi umani abbiamo mai trattato i nostri schiavi (animali o altri uomini), e qualcosa dell’immensa saggezza dei nostri lepini signori potrebbe discendere su di loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *