«

»

Gen 30

Stampa Articolo

I Coniglietti del Venerdì (228)

Coniglietti, dolci batuffoli! Araldi della distruzione!

Nel primo video un coniglio un po’ grassoccio che spinge un carrellino per portare la birra al padrone. Perché lo fa? Semplice: perché sa che l’alcool è dannoso per gli umani e perché avendo in gestione il trasporto delle birre se ne può bere quante ne vuole, tanto il padrone penserà di averne consumate più di quanto credeva e non lo accuserà.

Nel secondo video un coniglietto che mangia un lampone. Vedete come il succo rosso sparisce dal pelo con poche leccate, senza lasciare tracce? Ditelo a quelli di Chi l’ha Visto? che quando i coniglietti hanno appetito nemmeno le ossa si ritrovano.

Se non funziona prova qui ▼

Se non funziona prova qui ▼

Fonti:
http://www.youtube.com/watch?v=oc9rYaX9en8
http://www.youtube.com/watch?v=UkwUBxgj-GU

Dettagli sull'autore

Il Duca di Baionette

Il Duca di Baionette (Marco Carrara) è nato in un secolo, vive in un altro e crede di vivere in un altro ancora. Dal 2006 si occupa in modo costante di narrativa fantastica e tecniche di scrittura. Dal 2008 si occupa di editoria digitale sul suo blog Baionette Librarie, di cui si è autonominato Duca. Nel gennaio 2012 ha avviato AgenziaDuca.it per trovare bravi autori e aiutarli a migliorare con corsi di scrittura mirati. Gli stessi corsi forniti gratuitamente agli autori di Vaporteppa.

Nel gennaio 2013 ha ideato il progetto editoriale divenuto Vaporteppa nell’ottobre successivo, con la decisione di Antonio Tombolini, A.D. di StreetLib, di adottare la collana. Ora è Duca sia di Baionette che di Vaporteppa, un po' come Macbeth che ottiene una seconda baronia all'inizio della sua vicenda.
Nel gennaio 2017 ha avviato un canale YouTube.

Adora i conigli, gli scafandri da palombaro, i trattori e le fatine. Talvolta parla di sé in terza persona, come Silvio Berlusconi, i dittatori e i pazzi. Ops, l’ha appena fatto!

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2015/01/30/i-coniglietti-del-venerdi-228/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *