«

»

Gen 29

Stampa Articolo

I Coniglietti del Venerdì (280)

Non è sempre facile trovare posto per tutti i coniglietti in casa e uno stivale imbottito è sempre un’ottima soluzione. Soprattutto se vuoi che ci caghi e pisci dentro perché rimane bloccato e non riesce a correre fino alla lettiera.

Se non funziona prova qui ▼

Se non funziona prova qui ▼

Fonti:
http://www.youtube.com/watch?v=OGFrxcyKY1Y
http://www.youtube.com/watch?v=n0B5Ot69FPU

 

Dettagli sull'autore

Il Duca di Baionette

Il Duca di Baionette (Marco Carrara) è nato in un secolo, vive in un altro e crede di vivere in un altro ancora. Dal 2006 si occupa in modo costante di narrativa fantastica e tecniche di scrittura. Dal 2008 si occupa di editoria digitale sul suo blog Baionette Librarie, di cui si è autonominato Duca. Nel gennaio 2012 ha avviato AgenziaDuca.it per trovare bravi autori e aiutarli a migliorare con corsi di scrittura mirati. Gli stessi corsi forniti gratuitamente agli autori di Vaporteppa.

Nel gennaio 2013 ha ideato il progetto editoriale divenuto Vaporteppa nell’ottobre successivo, con la decisione di Antonio Tombolini, A.D. di StreetLib, di adottare la collana. Ora è Duca sia di Baionette che di Vaporteppa, un po' come Macbeth che ottiene una seconda baronia all'inizio della sua vicenda.
Nel gennaio 2017 ha avviato un canale YouTube.

Adora i conigli, gli scafandri da palombaro, i trattori e le fatine. Talvolta parla di sé in terza persona, come Silvio Berlusconi, i dittatori e i pazzi. Ops, l’ha appena fatto!

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2016/01/29/i-coniglietti-del-venerdi-280/

2 comments

  1. Toby

    Pulp fiction ci porta un’altra prova del fatto che i coniglietti siano dietro ad ogni cosa. Muovono i loro fili caramellati e scelgono tutto al posto nostro, non le case farmaceutiche, non Tom Cruise, ma i coniglietti.

    2. Tarantino iniziò a elaborare l’idea del film ad Amsterdam, subito dopo la presentazione delle Iene a Cannes. Di ritorno da Amsterdam una sua amica, Linda Chen, si propose per riscrivere la sceneggiatura a macchina, chiedendo in in cambio che Tarantino accudisse il suo coniglietto, “Honey Bunny”. Tarantino non accettò ma quando il coniglietto morì diede il suo nome al personaggio di Amanda Plummer (“Coniglietta”, in italiano).

    Metto qua sotto il link di dove ho trovato questa informazione.
    http://www.ilpost.it/2014/10/14/pulp-fiction/

  2. Il Duca di Baionette

    Bello, non ne avevo idea.
    Bello anche che Tarantino, consapevole della propria inferiorità rispetto al coniglietto, non se la sia sentita di servirlo sostituendo la schiava abituale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *