«

»

Ott 21

Stampa Articolo

I Coniglietti del Venerdì (318)

Al supermercato ho visto una confezione con indicato “coniglio intero”, ma non era intero: non aveva la pelliccia ed era privo di interiora (che nel caso dei coniglietti credo sia un sacchetto di marshmallow). So riconoscere i conigli, ne vedo ogni giorno, e non sono sono fatti così quando sono interi.
Guardate i video di esempio qui sotto, i coniglietti sono fatti così. Credo anche che fosse morto. Che senso ha vendere il cadavere mutilato di un coniglietto in un posto in cui si vende del cibo? Non ha nessun senso.

Se non funziona prova qui ▼

Se non funziona prova qui ▼

Fonti:
http://www.youtube.com/watch?v=22OdNx7ZMuk
http://www.youtube.com/watch?v=_wS7JxqgDmo

 

Dettagli sull'autore

Il Duca di Baionette

Il Duca di Baionette (Marco Carrara) è nato in un secolo, vive in un altro e crede di vivere in un altro ancora. Dal 2006 si occupa in modo costante di narrativa fantastica e tecniche di scrittura. Dal 2008 si occupa di editoria digitale sul suo blog Baionette Librarie, di cui si è autonominato Duca. Nel gennaio 2012 ha avviato AgenziaDuca.it per trovare bravi autori e aiutarli a migliorare con corsi di scrittura mirati. Gli stessi corsi forniti gratuitamente agli autori di Vaporteppa.

Nel gennaio 2013 ha ideato il progetto editoriale divenuto Vaporteppa nell’ottobre successivo, con la decisione di Antonio Tombolini, A.D. di StreetLib, di adottare la collana. Ora è Duca sia di Baionette che di Vaporteppa, un po' come Macbeth che ottiene una seconda baronia all'inizio della sua vicenda.
Nel gennaio 2017 ha avviato un canale YouTube.

Adora i conigli, gli scafandri da palombaro, i trattori e le fatine. Talvolta parla di sé in terza persona, come Silvio Berlusconi, i dittatori e i pazzi. Ops, l’ha appena fatto!

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2016/10/21/i-coniglietti-del-venerdi-318/

1 comment

  1. MattoMatteo

    Che senso ha vendere il cadavere mutilato di un coniglietto in un posto in cui si vende del cibo?

    Probabilmente era un’installazione “artistica”… perchè ormai viene definita “arte” qualsiasi cosa che non viene capita da nessuno a parte il suo autore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *