fbpx

Category: Scrittura

[Analisi] Arma Letale: dal midpoint alla fine

Proseguiamo l’analisi del primo film della serie Arma Letale. Nell’appuntamento precedente abbiamo analizzato l’opera dall’inizio al midpoint, rivelando che si tratta di un midpoint incompleto a livello di conflitto esterno, ma che questa incompletezza non la considero un reale problema del midpoint, a differenza di quanto scrive la Marks, ma un tipo di errore diverso. …

Continue reading

[Analisi] Arma Letale: dall’inizio al midpoint

Nell’articolo precedente abbiamo discusso la struttura generale del primo film della serie Arma Letale, concentrandoci sul difetto fatale, sulle caratteristiche dei protagonisti, sul punto di vista tematico e su che genere di antagonisti fossero idonei alla storia. Abbiamo visto che in astratto la struttura è elegante, e infatti tutti i problemi che troveremo saranno quelli …

Continue reading

[Analisi] “Arma Letale”: Struttura Generale

Questa settimana iniziamo a occuparci del primo film della serie Arma Letale, eseguendo un’analisi completa dei suoi aspetti secondo il modello fornito dalla Marks. Ho scelto questo film perché è particolarmente adatto all’uso didattico e ha diversi problemi che la Marks, nella sua analisi in L’arco di trasformazione del personaggio, non sottolinea adeguatamente. Con altri …

Continue reading

Posta in gioco: per cosa stai lottando?

Abbiamo visto in precedenza cosa è una storia e perché si regge sul conflitto. Abbiamo visto come mai è importante che il personaggio abbia un difetto fatale per motivare il suo ruolo di protagonista e l’esistenza della storia stessa. Abbiamo visto perché è importante costruire l’empatia per il protagonista e come mai è meglio che …

Continue reading

Empatia: il segreto di una buona storia

Abbiamo parlato in precedenza di come si struttura a grandi linee una storia, sul perché abbia bisogno di conflitto e sul motivo per cui questo conflitto debba essere legato a una caratteristica difettosa del protagonista. Il protagonista è tale proprio perché quella sua caratteristica si rivela ormai catastrofica, tale a portarlo alla sconfitta se non …

Continue reading

L’Arco di Trasformazione: i tre atti

Riprendiamo il discorso su L’arco di trasformazione del personaggio di Dara Marks. Abbiamo visto come sviluppare la tridimensionalità del protagonista attraverso una storia basata su tre tipi di conflitto, e abbiamo visto come sfruttare il punto di vista tematico per chiarirsi le idee sul difetto del personaggio, sugli antagonisti e sulle caratteristiche che rappresentano entrambi. …

Continue reading

L’Arco di Trasformazione: il punto di vista tematico

Continuiamo il discorso dedicato all’arco di trasformazione del personaggio nel modo in cui viene descritto da Dara Marks nell’omonimo saggio, che vi invito a comprare e leggere. Breve riassunto del concetto chiave visto la volta scorsa. La tridimensionalità del protagonista non nasce dall’ammassare dettagli a caso o dal farlo comportare secondo manierismi, come capita spesso …

Continue reading

L’Arco di Trasformazione: tre conflitti, una storia

L’arco di trasformazione del personaggio, ovvero il percorso che porta un personaggio a cambiare nel corso di una vicenda, affrontando nuove sfide, adattandosi e infine vincendo. Un percorso vittorioso grazie all’acquisizione di una visione diversa delle cose rispetto a quella, fallimentare, che aveva all’inizio della storia. L’arco di trasformazione è il modello narrativo più diffuso, …

Continue reading

La Premessa: il filo conduttore della storia (parte 2 di 2)

Continuiamo la discussione sulla premessa iniziata una settimana fa. La premessa plasma la storia e la storia dimostra la premessa, coerentemente. Come ambientazione, storia e personaggi sono tutti creati l’uno in funzione degli altri, così anche la premessa, influenzando la storia, influenza tutto il resto. Non è una “morale” buttata dentro perché sì, come va …

Continue reading

La Premessa: il filo conduttore della storia (parte 1 di 2)

Nei precedenti articoli abbiamo visto le basi di una storia, ovvero un protagonista con un obiettivo, ostacoli, conflitto e sofferenza, ma se vuoi tramutare la vicenda in una storia “vera”, è preferibile che vi sia un filo conduttore che unisca tutte le scene non solo a livello causale o cronologico, ma a livello tematico. In …

Continue reading