«

»

ago 06

Stampa Articolo

Il Duca si lucida la “spada”

Il Duca oggi ha lucidato la “spada”.
Un intenso lavoro di mano, su e giù con forza. Abbondanti liquidi annessi, prima e dopo.
Foto dettagliate, senza veli. Alcune molto sporche. Anche questo post è sconsigliato alle fanciulle in età da marito, il cui sguardo è ancora innocente, e che desiderano preservare in ogni aspetto la purezza virginale fino al matrimonio. Le mie lettrici non saranno mica donnacce, no?
Mostra il resto del post ▼

Spero di non aver turbato l’innocenza delle mie giovani lettrici con queste foto lerce e con l’implicito invito a prendere in mano la “spada” del duchino. Invito ancora valido.

La giusta reazione di una fanciulla per bene di fronte alle foto.

 

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2011/08/06/il-duca-si-lucida-la-spada/

17 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Sir Marcus

    Mirabile esibizione di appropriati termini schermistici. Da studente di scherma storica, approvo. Come oggetto da arredamento, la fattura sembra abbastanza buona per la sua destinazione d’uso… chi è il produttore? (se è possibile saperlo)

  2. Il Duca di Baionette

    Non è indicato il produttore da nessuna parte e l’ho presa di seconda mano. Credo che la fabbrica di copie cinesi si vergognasse troppo. ^_^””

  3. il_Fabri

    Ecco, stavo giusto per chiedere il prezzo, ma di seconda mano…
    Beh, direi che poteva andare molto peggio.

  4. Mauro

    Bella, ero curioso di vederla; comunque consolati, almeno puoi tenerla in mano senza devastartela al primo colpo leggero… cosa che io con una che ho non posso fare.

  5. Zweilawyer

    Non è una spada da vero uomo.

  6. Klaus

    Bella spada. ^_^ Il pickelhaube ce l’hai già, ora ti mancano solo la corazza e il cavallo per galoppare lungo le strade percuotendo i civili. ^_^

  7. Il Duca di Baionette

    @il_Fabri
    Sì, sono soddisfatto. Alla fine è un giocattolone.
    Se volevo una spada vera, funzionante, mi affidavo a Cold Steel e spendevo molto di più. O a Fulvio Del Tin, se fa anche cose di questo genere (tra un rant e l’altro contro chi para di filo scassando le sue spade, è stato lollossimo).

    @Zwei
    Lo spadone a due mani nell’edizione “Doria doppio peso” lo lascio a chi ha bisogno di compensare.
    ^__^

    @Mauro
    Vuoi vedere anche l’altra “spada”?
    La cosa si fa… ursina.

    @Klaus
    In stile polizia tedesca, che carica a cavallo la folla all’Oktoberfest distribuendo mazzate a tutti… solo per raggiungere una piccola rissa circoscritta.
    E danno clavate sulla schiena se un civile non è abbastanza ossequioso verso gli agenti. I crucchi sono sempre crucchi: non hanno abusi di potere della polizia perché da loro quello che per noi è un abuso è la regola. ^___^

  8. Duck

    Complimenti per l’attrezzo ducale !

  9. Il Duca di Baionette

    Vuoi prenderlo in mano anche tu? ^-^

  10. polveredighiaccio

    Grazie Duchino per le informazioni tecniche su come “maneggiare” la spada! ^^’
    Da te una fanciulla ha sempre da imparare! *_*

  11. Okamis

    Siete uno sporcaccione, Duca. Mi avete bloccato la crescita u_u

  12. IOME

    la tenuta del reggente di sfinteroburgo è quasi al completo manca la divisa

    camicia hawayana con mostrine e coccarde, pantaloni non mi ricordo come si chiamano (si insomma quelli con gli orecchioni alle cosce), stivali al ginocchio

    già ti vedo in piedi sulla testa del tuo enorme mech a vapore, gambe divaricate e mani sul pomolo della sciabola (anche se dritta è tecnicamente una sciabola), il fiero sguardo che scruta l’orizzonte da sotto il pikelhaube,

    Improvvisamente esclami al popolo: PANTSU!!!

  13. mamborso

    Prodotto che, pur diverso di origine, è idoneo a prendere il posto di un altro e che presenta qualità diverse. Avrei preferito vedere l’altra spada

  14. Guido

    ma parlare di spade col filo non potrebbe crearti problemi con emuli di TestadiLegno?
    comunque bella descrizione dell’arnese…

  15. Paolo aus Triest

    Bellissimo il sito in genere, anzitutto.
    Quella strana decorazione a croce greca mi ricorda tanto certe decorazioni militari svizzere, si vede qualcosa di simile nei gradi dei generali (mi pare che lì li chiamino “brigadieri”, “divisionari” e qualcosa d’altro).
    Che i costruttori della replica si siano rifatti ad un originale elvetico?
    Scusate tutti il commento un po’ “tardo”.

  16. Il Duca di Baionette

    @IOME
    Sulla questione spada/sciabola ci torno un’altra volta, perché la definizione oplologicamente sensata ha poco a che fare con quelle istituzionali delle singole armi adottate dall’esercito. Soprattutto in Italia, sul libro di Calamandrei ci sono nomi ufficiali che fanno rabbrividire. Ho una mia ipotesi sul motivo.

    Già gli inglesi usano saber, sword e broadsword in modo più ragionevole.
    Ho un libro inglese sulle spade militari tedesche che le classifica con quei tre nomi in un modo che considero perfettamente condivisibile.

    @Paolo aus Triest
    Può essere. Il problema delle guardie custom è che potrebbero essere qualsiasi cosa dal punto di vista delle decorazioni (l’esercito italiano era permissivo, penso anche quello tedesco), per cui storicamente penso vada bene per più eserciti europei come possibile spada per ufficiale di cavalleria pesante (francesi, tedeschi e italiani di sicuro, altri è probabile).
    Magari i cinesi hanno preso la decorazione da uno scaldabagno d’epoca… ^_^””
    Grazie!

  17. Il Duca di Baionette

    Ho scoperto da dove i realizzatori hanno scopiazzato le decorazioni e la forma della guardia!
    Sabre d’officier des Mousquetaires de la maison du Roi, modello 1814.

    http://www.heritage-images.com/Preview/PreviewPage.aspx?id=1526590&pricing=true&licenseType=RM
    http://expert-armes.com/index.php?id=400
    http://www.armae.com/contemporain/sabres_epees_empire/Sabre_des_Mousquetaires_de_la_maison_du_Roi.htm

    Notate che hanno scopiazzato (in modo incompleto) solo la guardia: l’impugnatura è diversa (leggermente curva, infatti rotea bene e la mano si muove bene), il forte è spesso e privo di filo ecc… molto simile alla sciabola dritta Modello 1889 tedesca. Un incrocio franco-tedesco, insomma.

    Sarà un po’ filo-francese, ma quanto meno è ferocemente monarchica come me:

    Louis XVIII rétabli dès le 15 juin la Maison Rouge du Roi. En raison de la couleur de la robe de leur chevaux la Ière compagnie des Mousquetaires dits « gris » fut reconstituée par le roi.

    Quanto meno mi sono tolto il dubbio sullo scaldabagno d’epoca… ^_^””

    A me piace questa versione più rozza, con il forte molto spesso, tutto color ottone senza verniciatura nera sulla croce, a metà tra la sciabola dritta da corazziere e la sciabola francese lì indicata.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Current day month ye@r *