«

»

lug 08

Stampa Articolo

Got Me a Beard

Video di Got Me a Beard della band australiana The Beards, dall’album Having a Beard is the New Not Having a Beard. La persecuzione verso gli uomini che non si evirano della barba (vi rimando alla mia riflessione di gennaio) porta il protagonista a trasferirsi in una città di barbuti. Segue finale giusto ed equo.

Video su YouTube

E ora qualche spunto di riflessione che avevo trovato cercando informazioni su chi è incapace di farsi crescere la barba nelle opere di Lombroso, su richiesta di Talesdreamer.

Da L’Uomo Alienato, di Cesare Lombroso.

4. Capelli – Barba – Ciglia – Sopraciglia (1). […]
Tre altri caratteri però ci colpirono specialmente nell’esame dei nostri alienati: cioè le chiazze pigmentali, la precoce canizie, e l’assenza frequente di barba sul mento negli uomini e la sua presenza nelle donne.
[…]
Negli uomini notammo canizie o calvizie precoci 12 volte sopra 25 maniaci, nei quali 4 volte notossi pure l’assenza della barba ; 2 erano epilettici. Sopra 4 dementi ed idioti, 2 erano senza barba, 3 con precoce canizie. Sopra 11 pellagrosi, 3 mancavano di barba, 1 portava le chiazze pigmentali di capelli, 7 avevano precoce canizie.

Noto che in quasi tutti costoro trovaronsi anomalie che indicavano arresto di sviluppo, poca barba, corta intelligenza […] atrofia dei testicoli e spesso epilessia.

1. Il gruppo dei cretini comprende il cretino, il sottocretino, molti casi di imbecillità, di sordità, di rachitismo, di balbuzie, quando essi lasciano nella popolazione dove sono endemiche alcune forme intermediarie del cretinesimo.
I caratteri speciali a questo gruppo sono la piccolezza della statura, la cortezza del viso, le anomalie nella base del cranio e specialmente nell’osso basilare, la distanza enorme delle orbite, l’abbondanza del connettivo sottocutaneo, le rughe profonde, precoci, numerose, la mancanza di barba, i capelli neri e folti, l’atrofia delle ossa e delle cartilagini nasali, il naso camuso

Il cretinesimo spesso non sembra che un arresto di sviluppo, la mancanza della barba

1. L’idiota è, quanto allo stato della sua intelligenza, un cretino, ma con minori anomalie somatiche e senza la caratteristica diffusione endemica. Inoltre l’aspetto suo è infantile o femmineo […] con assenza di peli e di barba.

Tendenzialmente l’incapacità di sviluppare una barba è estremamente più comune tra i degenerati e gli idioti che tra gli individui normali.
Non è un elemento sufficiente né necessario a indicare un idiota, ma spesso è presente. Non tutti gli sbarbati-senza-speranza sono idioti o degenerati, come d’altronde non tutti quelli che dicono che Licia Troisi scrive benissimo e che il Fantasy Italiano è meraviglioso e non ha nulla da invidiare al resto del mondo sono mentecatti o capre ignoranti. Chiaro, no?

how-did-i-grow-such-an-awesome-mustache-580x580

Sempre diffidare di chi è magrolino e privo di peli sul volto, con un aspetto delicato, vagamente femmineo. Zwei è di aspetto virile, ha un fisico robusto/solido (nel suo caso è così possente che compenserebbe un’eventuale mancanza della barba) ed è barbuto se gli va di farla crescere. La mancanza di uno di questi aspetti è assolutamente normale, la mancanza di due è legittima, ma la mancanza di tre è un invito all’analisi approfondita da parte del medico!

 

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2013/07/08/got-me-a-beard/

11 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Talesdreamer

    Grazie mille per le informazioni, Duca!
    Ora speriamo solo che anche il Tapiro comprenda la loro importanza, e si faccia crescere la barba come un vero uomo u.u

  2. aealith

    Ecco finalmente qualcuno che fa vera informazione, la barba è una cosa importante.

  3. Zweilawyer

    Il vero uomo è barbuto e amante della cultura, quindi culturista.

  4. Frundsberg

    Da fiero possessore di lunga e folta barba, non posso che dirmi d’accordo!

    Detto questo vi lascio con un consiglio

    https://www.facebook.com/photo.php?v=525952187464763

  5. Alberello

    La parte che mi è piaciuta più del video è di quando chiama un taxi e non si ferma e poco dopo un negro fa la stessa cosa e per lui si ferma.

    Gli uomini con la barba sono peggio dei negri. Tutto ciò non poteva che avere le conseguenze che mostra il video.

  6. MattoMatteo

    Prima ci priveranno della barba, poi dei peli del petto, e infine di quelli inguinali (l’infame “rasatura laser dei testicoli” sponsorizzata da George Clooney)!
    Solo le donne stanno bene senza peli, noi uomini dobbiamo mostrere una virile pelliccia cutanea!

  7. Tapiroulant

    Sì, sì, bla, bla, bla…
    Potrei stare qui a piangere sui miei geni, invece ti dirò: crogiolatevi pure nel vostro wish-fulfillment lombrosiano, poi date un’occhiata alla lista di Forbes dei cento uomini più ricchi del mondo, guardate con attenzione i loro volti nelle foto, verificate il rapporto barbuti/sbarbati e piangete calde lacrime di rassegnazione! u.u

  8. Il Duca di Baionette

    Forse non è solo la genetica. Forse è la depravazione di una vita immorale a devastare l’organismo e privarlo della barba.

    Marx aveva la barba. Ma se ritieni più degni di stima i tizi in quella lista e il modo in cui hanno favorito l’attuale sistema economico mondiale, ok… ti ricordavo Kompagno, ma sei diventato Bankiere. La rivoluzione è morta, viva la rivoluzione. ç___ç

  9. Tapiroulant

    Ti voglio bene Duchino ^-^

    E’ vero, Marx aveva una gran barba che incuteva rispetto, e anche Engels non era da meno. Lenin invece aveva un barbino, forse per sottolineare la propria subordinazione ai due grandi pensatori (incidentalmente ritengo però che questo barbino, unito al mento affilato, lo rendesse più secsi). Anche Trotsky aveva un barbino, forse per gli stessi motivi. Stalin invece aveva grandi baffi ma niente barba: a mio avviso chiaro segno di depravazione.
    La faccenda però si complica se consideriamo che anche Bernstein e il rinnegato Kautsky avevano due gran barbe. Forse erano posticce, per raggirare l’istintiva fiducia del proletariato nelle barbe.

  10. MattoMatteo

    Duca, sono felice di rendere noto (a te e a tutti gli altri) che le campagne “pro-barba” stanno avendo successo, al punto che qualche genio ha persino creato un’apposito videogame.

  11. Frundsberg

    L’ho dovuto assolutamente fare tutto…tempo ben speso, altro che solitario!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Current ye@r *