«

»

mag 04

Stampa Articolo

Giornata Internazionale contro i DRM

È di nuovo il QUATTRO maggio e quindi, come ogni QUATTRO maggio dal 2010, è la Giornata Internazionale contro i DRM. Se non sapete ancora cosa sono i DRM, qui c’è un articolo di spiegazione per neofiti. Se già sapete cosa sono i DRM e/o se volete toglierli dai libri che avete comprato, qui c’è la mia guida.
Guida che temo dovrò aggiornare visto che gli script sono spariti e, non so come, quando si installa il lettore Kindle for PC Beta quello si aggiorna da solo alla nuova versione alla seconda apertura, anche se è stato espressamente indicato di NON farlo. Amazon come al solito è molto rispettosa dei diritti dei clienti in ambito digitale…
D’altronde ormai gli eBook sono più colpiti dalla piaga dei DRM di quanto lo sia la musica:

Anche se i DRM sono stati in gran parte sconfitti nell’ambito della musica in download, sono diventati un problema crescente nell’area degli eBook, dove la gente ha i propri libri limitati in modo tale da non poterli prestare, rivenderli o donarli o leggerli senza venire tracciato, e non può spostarli su un nuovo dispositivo senza doverli ricomprare tutti. Ci sono perfino quelli a cui delle aziende hanno cancellato gli eBook senza il loro permesso.

Qui trovate il mio articolo a tema DRM, formati chiusi e monopolio economico (e quindi intellettuale e censuratore) dell’editoria: http://www.steamfantasy.it/blog/2011/10/27/sconfiggere-il-formato-proprietario-di-amazon-salva-epub-salva-leditoria/

Tre pareri tratti dalla pagina sulla prima Giornata Internazionale contro i DRM (4 maggio 2010):

I DRM attaccano la nostra libertà su due livelli. Il loro scopo è quello di attaccare la nostra libertà limitando l’utilizzo di copie di opere pubblicate. Ciò significa forzarci a usare software proprietario e questo comporta che noi non abbiamo il controllo di ciò che questo fa. Quando le aziende si organizzano per progettare prodotti che ci limitano, allora noi dobbiamo organizzarci per sconfiggerli.

(Richard Stallman, presidente della Free Software Foundation)

Richard Stallman è famoso anche per le sue abitudini alimentari alternative:

Due commenti da YouTube:
“typical free software developer. making use of the free food from his feet.”
“what normal human being DOESN’T chew on their peeled off calluses?”
Buongustaio.

I DRM sono un disastro per gli usi legittimi di musica, film e libri. Sono progettati per bloccare le persone sull’uso di particolari dispositivi e programmi, distruggendo il nostro diritto di usare la libertà di parola per criticare, educare e discutere. DRM significa perdere il controllo ed essere alla mercé dei venditori.

(Jim Killock, direttore esecutivo dell’Open Rights Group)

I tecnici e gli attivisti più informati hanno contribuito a far conoscere i pericoli dei DRM quando la maggior parte di questi non erano che dei sistemi anticopia. Ma ora i DRM si stanno evolvendo di pari passo col cercare di limitare, da parte delle aziende, molto di più che la sola libertà degli utenti di copiare file. La giornata internazionale contro i DRM è una nuova occasione per essere, ancora una volta, all’altezza della sfida e lottare per la libertà della tecnologia.

(Richard Esguerra, Electronic Frontier Foundation)

Non comprate libri coperti da DRM. Leggeteli piratati.
Coi soldi risparmiati adottate un coniglio abbandonato.

 

Permalink link a questo articolo: http://www.steamfantasy.it/blog/2012/05/04/giornata-internazionale-contro-i-drm-2/

7 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. bakakura

    Aderisco U_U

  2. Il Duca di Baionette

    Ho tre programmini facili per levare i DRM Adobe da ePub e PDF, e i DRM Kindle dai mobicpoket.
    Devo ancora provarli, ma la fonte che li ha segnalati è sicura (Nate di The Digital Reader).

    Intanto li segnalo qui, poi se funzionano bene faccio un articolo in settimana (o quando riesco, ho un casino di articoli arretrati da scrivere, senza contare il lavoro rimasto in coda) e aggiorno anche il vecchio post su come levare i DRM:
    http://epubee.com/
    http://epubee.com/pdf-drm-removal.html
    http://epubee.com/kindle-drm-removal.html

  3. yao

    Premetto che non ho mai comprato un e-book, quindi sono una completa neofita…dove si trovano e-book privi di DRM? Amazon mi pare di capire che li lucchetti perciò a sto punto anche se pensavo di comprare il Kindle credo che non lo farò.

    E poi, soprattutto: che senso ha metterli? Capisco sempre meno le scelte degli editori e dei venditori che siano di libri o di musica: perchè si devono inimicare i clienti? Sono rincoglioniti?
    Pensano che siano TUTTI dei cazzoni che si fanno abbindolare sbavandosi addosso come dei lobotomizzati?
    Pensano che così facendo guadagneranno di più alla lunga? Va contro ad ogni logica. Boh.

  4. Brunhilde

    Salve! Non c’entra molto coi libri, ma visto che qui di tanto in tanto si parla pure di videogiochi volevo segnalarvi un sito che vende videogiochi ad un prezzo abbastanza basso(a parte alcuni titolo come The Witcher 2 ed Alan Wake), e per abbastanza basso intendo dire che non supera i 9.99 dollari. Ma non è questo il punto: il punto è che questi giochi non hanno il DRM! Dato che questo è un argomento che viene trattato spesso, e dato che se ne parla in questo articolo, vi lascio il link qui, magari vi interessa!
    (Fra l’altro il quattro maggio era il mio compleanno, lol, ma questo non c’entra davvero nulla coi DRM)

  5. Il Duca di Baionette

    Non vedo il link… era http://www.gog.com ?

  6. Alberello X

    !!!

    Costano poco e sono compatibili con tutti i sistemi operativi! Posso piangere dalla commozione! Per far girare DK su Windows Vista ho dovuto seguire la guida di un tizio su youtube, modificare registri e scaricare compatibility toolkit. Mentre qui, con 3 dollari, mi evitavo il problema.

    Vi amo. Sia Brunhilde per aver portato all’attenzione questa cosa, sia il Duca che ha recuperato il link.

    (Fra l’altro il quattro maggio era il mio compleanno, lol, ma questo non c’entra davvero nulla coi DRM)

    Buon noncompleanno! Oggi è anche il mio!

  7. Brunhilde

    Scusate se non ho risposto subito! Sissignore, signor Duca, quello era il link! Mi ero ripromessa di controllare,però non pensavo che quel link non risultasse!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Current ye@r *