fbpx

Category: Film e TV

Adrian la serie: il ritardato è tornato (e ha portato un amico)

Silver riuscirà a sopravvivere alla calorosa amicizia dei suoi fan?

La trasmissione di Adrian la serie è proseguita nelle ultime due settimane, come previsto. Nessuna cancellazione prima del tempo, per ora. Sfortunatamente. Il caos presente in Adrian temo ci stia avvicinando alla morte termica dell’Universo di una frazione di secondo più rapidamente rispetto alla media delle altre serie. Ma in fondo, dopo aver visto Adrian …

Continue reading

Adrian: Celentano e gli ormoni impazziti da rinfanciullito

ritardato_fuggito_fogne2

Adrian di Celentano è un’opera strana. Ero un po’ combattuto se parlarne o meno perché non c’è niente da imparare, e i motivi di cui ridere sono stati ampiamente discussi in giro. In più l’intera esperienza è “cringe”, ovvero stimola una forma di empatia particolare in cui si prova talmente tanto imbarazzo per l’autore da …

Continue reading

Ralph spacca Internet: analisi del film

Locandina di "Ralph spacca Internet"

Nuovo anno e nuova analisi: Ralph spacca Internet. Questa volta si tratta di un film strutturalmente ben fatto, proprio da manuale, che però risente di contenuti più deboli rispetto al suo predecessore del 2012. Manca la novità dell’idea e manca la grandezza del conflitto in atto, e del pericolo corso, che qui risulta molto più …

Continue reading

Bumblebee: un buon film dei Transformers

Bumblebee è un film della serie Transformers anomalo perché è fatto bene. Non benissimo, neanche pienamente “bene”, ma bene quanto basta sì. La struttura della storia è un po’ confusa, ma c’è. Il film comunica una storia dotata di significato umano, e non solo una sequenza di esplosioni e inseguimenti. Una grossa novità per i …

Continue reading

Macchine Mortali: la cicatrice fantasma

Ho visto Macchine Mortali al cinema e mi sono venuti in mente degli spunti di riflessione che possono tornare utili a chi sta iniziando a occuparsi di scrittura creativa e storytelling. A livello di costruzione della storia e di cura dei dettagli negli eventi, ci sono diversi problemi che può valere la pena analizzare. Preferirei …

Continue reading

“Dunkirk”: un altro caso “Apollo 13”?

Ho visto Dunkirk e mi è piaciuto molto, anche se non mi ha lasciato la voglia di rivederlo. È il tipo di film che preferisco, con personaggio credibili che fanno cose eroiche ma possibili invece di eroi esagerati che fanno cose palesemente da film e basta. Avevo un po’ di timori per via del problema …

Continue reading

Passengers: stalker dallo spazio profondo

Sono andato al cinema a vedere Passengers, un film di fantascienza (What If non possibile oggi, ma non impossibile del tutto) e d’amore (storia principale romantica) con elementi d’azione per legare le due cose perché, tipo, una nave spaziale guasta non si aggiusta con la Forza dell’Amore. Se cercate la merda tremenda dove la Forza …

Continue reading

La Torta: dramma sovietico in otto puntate

Cosa è meglio per festeggiare il Natale di un buon film? Vi consiglio La Torta, dramma (post)sovietico in otto puntate che vi allieterà e vi metterà in sintonia col festoso clima del periodo e con la tavolata imbandita con il gatto arrosto. Citando dalle informazioni ufficiali: Scritta, diretta, prodotta e interpretata dallo staff di Ondestorte. …

Continue reading

Rogue One: quella Sporca Dozzina (non) incontra Star Wars

L’articolo è un po’ lungo, 16.750 parole, esclusa questa introduzione e l’indice degli argomenti. Una “novelette” se fosse narrativa, come direbbero gli inglesi, visto che sono sopra le 8.000 parole del racconto e sotto le 17.500 del romanzo breve. Ho cercato di inserire tutto quello che mi sembrava degno di menzione, mischiando spiegazioni di progettazione …

Continue reading

Don’t Hug Me I’m Scared

Immaginate uno show per bambini, di quelli coi pupazzi, in cui si parla di argomenti utili di vita quotidiana come l’alimentazione, l’amore o i giochi creativi facendo uso di filastrocche per catturare l’attenzione dei più piccoli. Ora infilateci un tocco inquietante, con messaggi distorti e nella loro essenza diseducativi, in un’escalation che termina con elementi …

Continue reading